Filiazione

La filiazione è un diritto giuridico che esiste tra due persone in cui una è discendente dell’altra, che sia per un fattore naturale o per un atto giuridico.

Pertanto la filiazione è la relazione giuridica che si stabilisce tra genitori e figli che porta a una serie di diritti e obbligazioni.

In tutto il processo di gestazione surrogata molte aspiranti madri si chiedono generalmente come potranno iscrivere il bebè al registro civile ed essere riconosciute come madri legali, tenendo in conto che chi darà alla luce il figlio è la madre surrogata.

Tradizionalmente si è sempre considerata madre coler che dà alla luce, però attualmente questo concetto è cambiato, soprattutto in quei Paesi in cui la gestazione surrogata è una tecnica di riproduzione assistita, come nel caso degli Stati Uniti dove gli aspiranti genitori, coloro che hanno intenzione di avere un bebè, saranno i genitori legali dello stesso, indipendentemente dal fatto che la donna che ha dato alla luce il figlio sia un’altra.

filiacion en gestacion subrogada

Per poter essere riconosciuti come genitori legali del bebè, ci sono due possibili opzioni di filiazione a seconda del Paese in cui si realizza il processo di surrogazione:

Filiazione per sentenza giudiziaria

In forma eccezionale ci sono alcuni Paesi come Stati Uniti e Canada dove dopo il parto gli aspiranti genitori ricevono una sentenza giuridica che permette loro di ottenere in modo diretto il riconoscimento come genitori legali del neonato. Ottenere questa sentenza giuridica è facile, si inoltra durante il processo di gestazione del bebè e una volta nato si consegna tutta la documentazione necessaria affinché possano tornare al Paese di origine. Nel caso della Spagna, questa sentenza giuridica è accettata grazie al Tribunale Competente della Direzione Generale dei Registri e dei Notai (Instrucción de la Dirección General de Registros y del Notariado) e permette la filiazione diretta per gli aspiranti genitori.

Filiazione per adozione

In tutti i Paesi in cui è legale realizzare la maternità surrogata il concetto utilizzato per determinare la filiazione è quello dell’intenzione di essere genitori. In altre parole, al momento di determinare chi è la madre del bebè si tiene in conto la volontà di avere un figlio e non il dare alla luce.

Solo in alcune destinazioni come Stati Uniti e Canada, gli aspiranti genitori ottengono una sentenza giuridica che conferisce loro direttamente lo status di genitori legali del bebè e non avranno problemi al momento di procedere alla registrazione del neonato e a concludere il corrispondente processo di filiazione. Nel caso in cui non si ottenga questa sentenza giuridica, come accade in Russia, si dovrà eseguire un processo di adozione successivo affinché la madre sia riconosciuta come madre legale del neonato, anche se si tratta di un processo abbastanza semplice se si conta sull’appoggio di avvocati specializzati.

Questo è ciò che si conosce come filiazione per adozione, che dovrà essere effettuata dalla madre committente che non abbia apportato materiale genetico.

Pertanto, affinché gli aspiranti genitori vengano riconosciuti in modo legale in Spagna devono essere tenuti in conto vari fattori:

1- L’aspirante padre deve essere il padre biologico del bebè, cioè deve aver apportato il proprio sperma. In questo modo è riconosciuto direttamente come padre.

2- La madre legale è la madre surrogata, pertanto la registrazione del bebè si fa in un primo momento a nome del padre biologico e della madre surrogata. Per questo è necessario un documento in cui la madre surrogata manifesti la rinuncia alla propria maternità e pertanto è il padre biologico che avrà tutti i diritti di filiazione.

3- In seguito a questa rinuncia l’aspirante madre deve intraprendere un processo di adozione del figlio di suo marito.

4- Una volta che l’aspirante madre ottiene l’adozione potrà subito accedere al registro e modificare la filiazione, essendo così riconosciuta come madre legale con i suoi diritti e obbligazioni.

È molto importante contare sulla consulenza legale adeguata per evitare futuri problemi al momento di effettuare l’iscrizione del bebè al registro civile e del riconoscimento della filiazione. È possibile che se il processo di gestazione surrogata si effettua in Paesi in cui o non si ottiene una sentenza giuridica o non è possibile che il padre apporti il proprio materiale genetico, come nel caso delle donne single, il processo di filiazione può complicarsi ed è necessario contare sull’appoggio di avvocati specializzati per poter concludere il processo. Nella nostra agenzia di gestazione surrogata contiamo sulla collaborazione di avvocati con ampia esperienza in gestazione per sostituzione incaricati di vegliare per il compimento di tutti i requisiti e portare a termine tutti i passaggi necessari affinché l’iscrizione del bebè al registro civile non sia un processo traumatico per i nostri futuri genitori.





russia-canada-it.jpg

russia-usa-it.jpg