Blog - LifeBridge Agency
Che contatti mantenere con la mamma surrogata

Che contatti mantenere con la mamma surrogata

Madre gestante e aspiranti genitori. Che contatti mantenere?


Senza dubbio, una delle grandi domande che i futuri genitori sono soliti farsi. Ebbene, non esiste un’unica risposta a questa domanda, dal momento che dipenderà da molti fattori come il Paese di destinazione del processo di gestazione, il tipo di madre gestante, l’agenzia, il nostro modo di essere... La risposta non è semplice e porta a vari dibattiti. Quel che è certo è che il contatto con la madre gestante non solo dipende dalla decisione presa dagli aspiranti genitori, ma anche dal Paese di destinazione in cui si svolgerà il programma di surrogazione.

Contatto con la madre gestante a seconda del Paese

Il contatto con la madre gestante dipenderà in maggiore misura dal Paese di destinazione. Mentre negli Stati Uniti la relazione che si stabilisce tra la gestante e i genitori è definita da essi stessi, in Russia si tende più a una relazione sporadica e che sia l’agenzia di maternità surrogata a regolare le comunicazioni tra loro. In cambio, negli Stati Uniti la surrogazione è affrontata con più naturalezza e si stabilisce un contatto molto più stretto con i futuri genitori. Anche in questo caso l’ultima parola tende a essere quella dei genitori, poiché sono essi a determinare che grado di contatto vogliono avere e la frequenza delle loro conversazioni.

A LifeBridge Agency, ad esempio, lavoriamo con diverse modalità. Attualmente abbiamo coppie e persone single che hanno una relazione molto stretta, e le conversazioni sono di solito quotidiane, tramite Skype o telefono. Addirittura questa relazione dura nel tempo e di solito continua anche dopo che è terminata la gravidanza.

D’altra parte abbiamo casi in cui i genitori preferiscono non avere alcun contatto per non avere legami emotivi. In questi casi è l’agenzia di gestazione surrogata che si assume il compito di seguire e di tenere i contatti con la madre gestante e informa di volta in volta i futuri genitori.

Per questo raccomandiamo che, prima di prendere una decisione in merito, ci si faccia la seguente domanda: Che tipo di contatto desidero mantenere durante la gestazione surrogata? Prima di tutto, perché la risposta determinerà già il Paese che meglio si adatta al nostro processo di maternità surrogata. Negli Stati Uniti, ad esempio, di solito si mantiene un contatto diretto e frequente con la gestante, mentre in Russia le madri gestanti sono più restìe e si passa per l’agenzia di surrogazione, che aiuta affinché tutto il processo si concluda correttamente e con successo.

L’importanza dell’esistenza di un intermediario

È molto importate contare sulla figura di un’agenzia, dal momento che permetterà di mantenere una buona comunicazione e relazione con la madre gestante. C’è da tener presente che seguire una gravidanza da tanti chilometri di distanza rende il processo più complesso e potrebbero esserci malintesi tra le parti. Per questo è imprescindibile che un’agenzia specializzata e con esperienza in maternità surrogata faccia da intermediario e parte neutrale. A volte, ciò che per noi è un grande problema o una cattiva decisione presa, non smette di essere una parte neutra in tutto il processo. In questo senso il miglior consiglio è che temi relativi ad abitudini, cure, alimentazione, vengano lasciati nelle mani dell’agenzia di maternità surrogata e agli altri professionisti che vi accompagneranno durante il cammino. Ciò che si intente ottenere con tutto questo è che i futuri genitori possano stare bene ed essere tranquilli durante tutto il processo.

Infine è importante sottolineare uno dei valori chiave tra gli aspiranti genitori e la madre surrogata: la fiducia. Per nove mesi la madre gestante porterà in grembo il futuro figlio e se ne prenderà cura, perciò è imprescindibile mantenere una relazione di fiducia e trasparenza. In questo vi aiuterà l’agenzia di maternità surrogata, dal momento che sarà in questo processo il tuo consulente e personale di fiducia.

Vantaggi di mantenere i contatti con la mamma surrogata

Conoscere la madre gestante implica un buon numero di vantaggi, anche se nonostante ciò alcuni aspiranti genitori preferiscono non avere una relazione con la madre surrogata per evitare di creare legami emotivi forti.

Tra i principali vantaggi di mantenere i contatti con la madre surrogata, troviamo i seguenti:

Migliora la comprensione della situazione da parte della gestante: stando in contatto è più facile che comprenda i motivi sinceri che hanno spinto gli aspiranti genitori a ricorrere alla surrogazione.
Possibilità di seguire direttamente la gravidanza. La madre gestante stessa può dare informazioni in prima persona sull’evoluzione della gravidanza.
Possibilità di presentare in futuro al figlio/a la madre sostituta così che il figlio/a possa capire meglio la propria origine.

Back to the list