Inseminazione artificiale

Inseminazione artificiale cos’è, tipi e procedure

Cos’è l’inseminazione artificiale ?

L’inseminazione artificiale consiste nel depositare spermatozoi con l’aiuto di un catetere. Gli spermatozoi prima di essere depositati sono stati preparati e selezionati in laboratorio, scegliendo quelli di migliore qualità. Gli spermatozoi vengono introdotti all’interno della cavità uterina, tramite controllo ecografico, in quantità non superiore a 0,3 cc con l’obiettivo di ottenere una gravidanza.

Tipi di inseminazione artificiale

Secondo l’origine del seme

Inseminazione artificiale omologa o coniugale (IAH o IAC) quando il seme è della coppia

Inseminazione artificiale con seme di donatore (IAD): quando gli spermatozoi vengono da un banco del seme

Secondo dovesi deposita il seme

Nel muco cervicale si denomina inseminazione artificiale intracervicale o IAIC

Nella cavità uterina: si chiama inseminazione artificiale  intrauterina o IAU

Nella cavità peritoneale o anche conosciuta come inseminazione artificiale intraperitoneale (IAIP)

Attualmente la più usata è la intrauterina o IAU

L’inseminazione artificiale è consigliata nei casi di infertilità sconosciuta. Circa il 50% delle donne con questa diagbosi riescono a concepire. L’inseminazione artificiale nelle donne è una tecnica di riproduzione assistita relativamente semplice da svolgere, non richiede ospedalizzazione ed è indolore.

Inseminazione artificiale procedure

L’inseminazione artificiale si può effettuare con ciclo spontaneo o con stimolazione e induzione dell’ovulazione

1 Nel caso di inseminazione artificiale con ciclo spontaneo quello che si fa è controllare la crescita follicolare, di solito con controllo ecografico, per individuare quando si produce l’ovulazione e realizzandosi l’ovulazione del momento più vicino all’ovulazione

2 Nel caso di inseminazione con stimolazione e induzione dell’ovulazione: in questo caso si somministrano farmaci per raggiungere la stimolazione delle ovaie per indurre così l’ovulazione. In quel momento, quando parallelamente si prepara ol seme del partner o del donatore in laboratorio, si procede all’inseminazione. La IA con induzione dell’ovulazione offre migliori risultati di quella che si realizza con ciclo spontaneo, il tasso di successo è molto maggiore.

Difefrenza tra inseminazione artificiale e fecondazione in vitro

1 nella fecondazione in vitro ciò che si ottiene è un embrione in laboratorio e nell’inseminazione artificiale l’embrione si ottiene all’interno dei genitali femminili.

2 Nell’inseminazione artificiale la probabilità di gravidanza è molto più bassa che nella fecondazione in vitro. Normalmente non è superiore a 12-15% per ciclo. Oggi si realizza l’inseminazione artificiale nei casi poco complessi. D’altra parte quello che si fa è anche realizzare al massimo 3 tentativi usando questa tecnica, poiché se dopo tre tentativi non si ha raggiunto la gravidanza, non ha senso continuare il trattamento.

3 La fecondazione in vitro ha un tasso di successo molto maggiore poiché gli embrioni sono appositamente selezionati in laboratorio e si trasferiscono all’utero della donna solo quelli che hanno maggiori possibilità di essere impiantati.

4 Nell’inseminazione in vitro esiste un rischio maggiore di avere una gravidanza multipla e nella fecondazione in vitro, potendo controllare il numer di embrioni che si trasferiscono nell’utero della donna, possiamo ridurre questo rischio.






russia-canada-it.jpg